Opinione: Sopravvivere alla grande rassegnazione

Problema: le aziende e le organizzazioni in tutta la regione di Pikes Peak stanno affrontando la sfida dei dipendenti che abbandonano il lavoro a un ritmo record. Molti di questi dipendenti stanno lasciando le loro posizioni e dando poco o nessun preavviso – e ci sono un sacco di posti che vogliono assumere i vostri ex lavoratori.

Secondo il Dipartimento del Lavoro e dell’Occupazione degli Stati Uniti, circa 4,3 milioni di lavoratori hanno lasciato il lavoro ad agosto, quasi il 3% della forza lavoro! Ulteriori sondaggi Gallup ha rilevato che quasi il 48 per cento della forza lavoro attuale è attivamente alla ricerca di opportunità. In precedenza, questa tendenza è stato pensato per essere un problema isolato con alcune generazioni di forza lavoro — soprattutto Millennials. Questa tendenza di smettere è diversa – le uscite provengono da tutte le generazioni di forza lavoro, ma per motivi diversi.

Millennials (25-40 anni di età) e Generazione Z (18-24 anni di età) i lavoratori sono in testa la carica nella ricerca di nuove opportunità. Questi lavoratori sono più recenti sul posto di lavoro, quindi di solito fanno meno soldi, hanno meno anzianità nelle posizioni e possono essere meno connessi al loro lavoro rispetto alle loro controparti più anziane. Quasi il doppio dei lavoratori della generazione Z e dei Millennial sono alla ricerca di nuovi posti di lavoro rispetto ai loro colleghi Boomer (77 per cento e 63 per cento rispetto al 33 per cento rispettivamente-secondo l’agosto 2021 Job Seeker Survey di Bankrate).

Anche se il tasso di boom di smettere è molto meno rispetto alle loro controparti, 33 per cento è piuttosto alto. Boomers stanno lasciando, ma per ragioni diverse rispetto Millennials e lavoratori della generazione Z. Restrizioni COVID work-at-home ha dato ai dipendenti il tempo di pensare — e Boomers pensato di andare in pensione. Ciò è avvenuto senza gli sforzi di eliminazione graduale che molte aziende e organizzazioni stanno utilizzando per facilitare le transizioni. Semplicemente non abbiamo capito COVID sarebbe stato l’impulso per un sacco di Boomers per la transizione verso la pensione.

COVID ha anche davvero preso il suo pedaggio sulle culture. Anche i datori di lavoro che avevano dipendenti impegnati e collegati stanno ancora subendo perdite record. E se i tuoi team si sentivano disconnessi prima delle restrizioni COVID, potrebbero essere completamente disimpegnati ora. Lavorare da casa ha dato ai dipendenti il tempo di contemplare l’equilibrio lavoro/vita e ciò che era veramente importante nella loro vita. Lasciare una posizione di lavoro mentre si lavora da casa è in realtà abbastanza facile – no incontri faccia a faccia imbarazzanti e coscienze colpevoli. I lavoratori se ne sono appena andati.

agire

Qui ci sono quattro passi da fare in questo momento.

1. Parlate con i vostri dipendenti che stanno lasciando o hanno lasciato. Questo suona ovvio, ma è necessario scoprire perché stanno lasciando. Anche se i dipendenti ti danno alcun preavviso o molto poco preavviso, è necessario impostare una sorta di colloquio di uscita e scoprire cosa è successo.

2. Parla con i tuoi attuali dipendenti. Molti dirigenti d’azienda hanno paura di portare questo argomento fino ai dipendenti attuali perché si sentono che potrebbero piantare un seme di dimissioni. Sii onesto e trasparente. Fai sapere ai tuoi team che capisci che potrebbero guardare ad altre opportunità. Ma anche far loro sapere che sono apprezzati e scoprire se c’è qualcosa che si può fare per migliorare la loro situazione di lavoro. Inoltre, i nuovi datori di lavoro sono a volte coaching loro nuovi assunti per non dare preavviso. È una buona strategia per far sapere alla gente quanto sia difficile trovare sostituzioni qualificate e incoraggiare i dipendenti a fornirti un sacco di heads up se se ne vanno.

3. Guarda la paga dei dipendenti. Fino a e durante COVID, i salari negli Stati Uniti erano piuttosto stagnanti (epi.org/publication/charting-wage-stagnation). Con carenze di dipendenti, i lavoratori sono ora nello stesso tipo di mercato casa venditori stanno godendo. Se i dipendenti se ne sono andati e non sei stato in grado di ottenere una sostituzione, diventa creativo con jobs e paga con i dipendenti che hai ancora. Le conversazioni oneste su questo tipo di problemi generano soluzioni creative, specialmente con i membri del team che vogliono rimanere.

“… 48 per cento della forza lavoro attuale è attivamente alla ricerca di opportunità.”

4. Chiedi di smettere nelle interviste con i potenziali dipendenti. Fare domande su come smettere durante le interviste può sembrare controintuitivo, ma tutti i dipendenti se ne vanno in un modo o nell’altro. È una buona idea scoprire come i tuoi futuri dipendenti hanno lasciato i loro lavori precedenti. Quando intervistare potenziali dipendenti, soprattutto in interviste basate sul comportamento, fare domande come, ” Parlami dell’ultimo lavoro che hai lasciato. Perché te ne sei andato e come hai dato preavviso?”Questo aiuta a identificare i problemi che potrebbe essere necessario affrontare subito.

Un ultimo consiglio per i leader aziendali e organizzativi: i dipendenti che hanno smesso possono uscire in un nuovo mondo del lavoro e decidere di voler tornare. Se la tua organizzazione ha una politica di no re-hire, potresti voler rivisitare questo. Ottenere un buon dipendente indietro è una grande vittoria nel mercato del lavoro di oggi.

Scott Van Ness è un istruttore di gestione delle operazioni presso UMMS. È un tenente colonnello della United States Air Force in pensione con 21 anni di servizio. Van Ness è un piccolo imprenditore e funge da facilitatore per il Pikes Peak Small Business Development Center.

No Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *